Presentazione scuola

 

 PRESENTAZIONE DELL’ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO BIANCHI SCIGLIANO

scigliano sede centrale 2

 

 

L'Istituto Omnicomprensivo di Scigliano è nato nell'anno scolastico 2000- 2001, “ope legis”, per i provvedimenti di razionalizzazione della rete scolastica, dall'unione della Scuola dell’Infanzia, Primaria e della Scuola secondaria di 1° grado. Nel 2001 si è aggiunto, anche l’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’Ambiente e nel 2004 il Corso serale per adulti.

Dall’anno scolastico 2009-2010 L’Istituto Omnicomprensivo di Scigliano comprende, oltre a quelle già esistenti di Scigliano, Pedivigliano, Borboruso e Panettieri, anche le scuole di Bianchi e Colosimi. Un ampliamento alla grande che prevede 17 plessi scolastici e 663 alunni. Questo nuovo assetto non altera, in ogni modo, l’identità dell’Istituto, che si delinea a sempre come scuola autonoma, rispettando le volontà dei vari comuni di mantenere aperti tutti i plessi scolastici, secondo una proposta paritaria.

LA NOSTRA STORIA

La Direzione Didattica di Scigliano prese l’avvio nell’immediato dopoguerra, nel 1947; comprendeva, oltre a quelle di Scigliano, anche le scuole dell’Infanzia e Primaria dei comuni di Pedivigliano, Colosimi, Bianchi e Panettieri. Ha continuato la sua attività fino alla costituzione dell’Istituto Comprensivo. La Scuola Secondaria di I di Scigliano iniziò a funzionare nel 1958; in precedenza, sin dal 1795, operava un oratorio retto dai padri Filippini e dal 1947 un Ginnasio Parificato gestito dai padri Vocazionisti. Alla scuola era annesso un convitto che ospitava giovani provenienti non solo dal territorio, ma anche da luoghi lontani della Calabria. La funzione del Ginnasio è stata importante perché ha consentito, nel passato, a tanti giovani di avvicinarsi alla cultura e intraprendere una professione che altrimenti sarebbe stata loro negata dai costi elevati e dalla carente rete di collegamenti. Il bacino d’utenza dell’Istituto Comprensivo di Scigliano, vive in un territorio in prevalenza collinare e montuoso, a vocazione agro-ambientale ed è costituito dai comuni di: Scigliano, Pedivigliano, con la frazione di Borboruso, dal comune di Panettieri, dai comuni di Bianchi e di Colosimi. Tutti i paesi sono collocati a un’altitudine media superiore ai 600 m s.l. m. nella fascia della Presila; la superficie è pari a 105.88 km², con una popolazione di 6.100 abitanti. La situazione economica è caratterizzata da una crisi occupazionale sempre più pesante, che ha investito le tradizionali attività costituite dall’artigianato e dall’agricoltura. La popolazione svolge attività agricole, commerciali e artigianali per lo più a conduzione familiare. Una minoranza è occupata in campo impiegatizio e nella libera professione. Forte è la presenza di disoccupati, soprattutto tra i giovani; frequenti sono i fenomeni d’emigrazione. Nel territorio sono piuttosto carenti i servizi sociali e culturali; le associazioni culturali presenti dimostrano una preziosa disponibilità alla collaborazione con il mondo scolastico. Le scuole del comune di Bianchi e Colosimi sono poste in una zona di montagna, ai piedi della presila. Nell’’edificio di Bianchi è posta la scuola dell’infanzia e la primaria alle quali si accede internamente. Le scuole di Colosimi sono collocate in un’area centrale del paese nelle immediate vicinanze della strada principale. La dotazione strutturale degli edifici scolastici è buona in entrambi i comuni, gli alunni possono fare uso di due palestre, di due biblioteche, di laboratori d’informatica e di laboratori linguistici. Il clima è piuttosto rigido nei mesi invernali: in inverno, la neve rende a volta poco agevole il raggiungimento da parte degli alunni e dei docenti degli edifici scolastici. Le vie di comunicazioni e d’accesso sono, in ogni modo, di quantità e di qualità complessivamente accettabili. Le attività produttive sono in questo periodo sottoposte a un’accelerazione derivata, per ricaduta, da un contesto economico generale più attivo e vivace. Questo ha reso possibile anche una certa terziarizzazione, la creazione di piccole fabbriche artigianali, di luoghi commerciali, di strutture alberghiere e turistiche. L’omologazione linguistica è in fase avanzata e l’uso del dialetto è sempre più limitato alle fasce generazionali più anziane. Nell’ambito dei due comuni (Bianchi-Colosimi) si trova qualche risorsa artistica: chiese, palazzi settecenteschi, pergamene notarili, bolle imperiali cinquecentesche, ecc. Altri aspetti positivi del territorio sono la presenza di un oratorio, di strutture sportive, di gruppi teatrali delle associazioni della Pro Loco, della scuola di calcio, dell’Accademia musicale. I genitori degli allievi sono mediamente abbastanza giovani, rappresentano forza attiva del processo produttivo e sono, quindi, in condizioni di poter comprendere i problemi attuali della società; ma raramente aiutano i propri figli nello studio. I ragazzi leggono poco, prediligono l’ascolto della musica e il gioco del calcio, stanno più ore davanti al televisore, spesso non sanno valutare l’importanza del patrimonio artistico e architettonico dei propri luoghi di residenza, s’interessano poco d’argomenti di cultura generale e di politica. L’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura, l’Ambiente e il Turismo è l’ordine di scuola più recente. La sua istituzione risale al 1961. A livello di Scuola dell’Infanzia e Primaria l’Istituto ha, quindi, una lunga e comune esperienza, mentre appare giovane nella gestione polare e verticale dalla scuola dell’Infanzia all’I.P.S.S.A.S.R.. Dal 2004 è attivo anche un corso serale per studenti lavoratori, nato non solo dall’esigenza di concorrere alla riorganizzazione e al potenziamento dell’educazione permanente, grazie al sistema di formazione professionale ma anche di soddisfare le richieste di istruzione e di formazione provenienti da un’utenza diversificata.

Il nostro corso serale per adulti è seguito non solo da lavoratori dipendenti, con esigenze di formazione finalizzata ad avanzamenti di carriera ma da soggetti con difficoltà di inserimento nel lavoro per cause storiche, sociali, ambientali e così via. L’esperienza maturata in questi anni, cementata da riunioni plenarie e dalla realizzazione di progetti comuni, ha consentito la valorizzazione delle risorse di ogni grado scolastico al fine di unificare, collegare e potenziare i percorsi educativi e di formazione ed interagire organicamente con l’extrascuola.

L’Istituto Professionale fa proprie le scelte in materia di autonomia scolastica operate dal Collegio dei Docenti. La specificità dell’Istituto e l’analisi dei bisogni formativi degli studenti hanno tuttavia indotto i docenti dell’I. P.S.S.A.S.R. ad operare delle innovazioni metodologiche al fine di potenziare, nell’ambito dell’insegnamento delle discipline professionali, l’esecuzione di attività pratiche in Azienda o nel laboratorio scientifico per fare acquisire agli studenti adeguate abilità operative. I docenti delle discipline professionali e gli Insegnanti Tecnico-Pratici preparano perciò una programmazione la cui scansione temporale segue i ritmi delle attività aziendali e redigono, bimestralmente, apposito calendario delle attività pratiche da effettuarsi.

 

amministrazione-trasparente

albo

registro elettronico

formazione

rassegna stampa

logo repscuola

fidenia-large

pnsd

Calendario eventi

Febbraio 2018
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 1 2 3 4

Ultimi eventi

Nessun evento

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse

pon in chiaro

indire

2584497
Oggi
Ieri
Questa settimana
Questo mese
Tutti i giorni
771
642
5840
65636
2584497

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy